Comunicato stampa per EUROCUP 2012 – La cooperativa TASHA dice NO

Tratto dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale: …ogni animale ha diritto al rispetto… l’uomo, in quanto specie animale, non può attribuirsi il diritto di sterminare gli altri animali… l’uomo ha il dovere di mettere le sue conoscenze al servizio degli animali… ogni animale ha diritto alla considerazione, alle cure e alla protezione dell’uomo.

Da oltre un anno in Ucraina agiscono i dog hunter, persone autorizzate ad uccidere indiscriminatamente cani per fare “pulizia” dal randagismo in occasione degli europei di calcio 2012. Cani inseguiti, feriti a morte, trascinati, spesso ancora agonizzanti, accumulati a decine in gabbie piccolissime… scene barbariche di ordinaria amministrazione.

Noi oggi siamo qui per manifestare indignazione verso tali abusi sui Diritti degli Animali; non si risolvono così i problemi in paesi che riteniamo civili, siamo qui per dire che lo sport è una festa, non un bagno di sangue.

Diciamo NO alla violazione dei diritti degli animali

Diciamo NO alla strage di oltre 30.000 animali innocenti per lo sport

Diciamo NO agli europei macchiati di sangue

Newsletter

Loading...Loading...